Alba a Monterosso

Alba a Monterosso

Svegliarsi prima del sole, a volte, regala visioni magiche

Se non mi fossi alzato prima di lui, non avrei visto neanche il suo abbraccio porpora. Un’alba sul mare è come un ponte verso l’infinito, come se lo spazio si fosse allargato all’improvviso ed il tempo avesse decelerato fino a fermarsi.

Quando poi il mare è quello di Monterosso, allora quel nano secondo che dura uno diventa grande quanto l’età del cosmo.

Spesso mi trovo a pensare che se i grandi fisici contemporanei sapessero farsi cogliere da suggestioni come questa, diventerebbe più facile capire da dove veniamo e dove stiamo andando, chi siamo, cosa siamo e cosa ci facciamo qui, in questo angolo di universo!

Oggi và così, del resto un simile spettacolo non capita spesso di ammirarlo, ed anche se innesca pensieri esistenziali, di grande respiro, lo tolleriamo. Purchè non ci deprima troppo il constatare la nostra piccolezza al confronto di scenari cosmici tanto vasti, e la nostra incapacità di capire regole troppo complesse per la nostra immaginazione. E comunque subito dopo lo scatto, le nubi hanno cancellato quella magia.
Pubblicata il: 14/11/2016
Correlati
  • Le sorprese del mattino, le vedi solo nel piacentino.
    Sono uscito a camminare frettoloso e inquieto, sentivo che stava per accadere qualcosa
    Pubblicata il:17/11/2016
  • Quando i sorrisi sono protagonisti delle foto, queste diventano più belle.
    A me piace vedere la gente sorridere … ed a voi? Non dico che un’espressone triste è meno bella di una sorridente, troppo scontato, ma dico che un volto sorridente predispone ad uno stato di quiete, di pace e di benessere. Non sono io a dirlo, m...
    Pubblicata il:22/11/2016
  • la dea della notte
    Tanto tempo fa un amico astrofilo mi disse: “la prima volta che vedi nell’oculare di un telescopio i crateri della luna, rimani come folgorato, trascinato in un mondo al limite della trascendenza, e ti ammali di astronomia” È una bella sintesi di
    Pubblicata il:23/11/2016
  • scatto di Gianfranco Negri del'Ottobre 2016
    spesso mi lascio cogliere dal fascino delle colline del Piacentino, questa fotografia è delle colline di Bacedasco
    Pubblicata il:10/10/2016
Fotografica di Gianfranco Negri
Piazzale San Giovanni 16, Fiorenzuola d'Arda, Piacenza, Italy. Tel: 0523982878,Cell: 3393503723
P.IVA: 01001600335
powered by Infonet Srl Piacenza
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +